Archivi tag: stranger in a strange land

La fortezza di Farnham

Ristampe estive

Questo ultimo è stato un periodo un po’ di magra per le ristampe di Heinlein. Ma, come ormai tutte le estati, RAH torna in edicola e in libreria con due uscite.

La fortezza di FarnhamUna è una tanto attesa e necessaria riedizione riveduta, integrata e corretta di Farnham’s Freehold a cura di Silvia Castoldi, qui presentato con l’inedito titolo La fortezza di Farnham sul numero 79 della collana “Urania collezione” in edicola ad agosto. Potete leggere la presentazione sul blog di Urania.

Straniero in terra stranieraL’altra uscita è una ristampa (con stesso ISBN) dell’edizione del 2005 Fanucci di Straniero in terra straniera, questa volta nella collana TIF Extra. Ottima cosa anche questa, visto che il volume era già diventato praticamente introvabile e un classico del genere dovrebbe essere sempre presente in tutte le librerie.

Continua invece in USA la Virginia Edition, giunta quasi alla sua conclusione. Non solo, a tutti gli abbonati è stato dato accesso illimitato agli Heinlein Archives. Ogni opera di RAH in ogni sua versione e bozza, centinaia di lettere, migliaia di foto… persino delle ricevute di alberghi a Genova, Roma e Firenze! Tutto a disposizione degli abbonati. Una vera manna dal cielo.

Straniero in terra straniera

Marco Pinna sulla traduzione di “Straniero”

Straniero in terra stranieraNella traduzione dell’edizione completa di Straniero in terra straniera si possono facilmente evidenziare una modernizzazione e una volgarizzazione del linguaggio che chiaramente stonano con il contesto. Il traduttore stesso però, Marco Pinna, mi fa sapere che la richiesta di modernizzazione provenne direttamente dall’editore e quindi non è lui il responsabile.

Inoltre la sua traduzione era basata su di un’altra, a lui fornita dall’editore, dove un certo determinato tipo di linguaggio era già presente (forse una traduzione interna incompleta?).

Per finire anche alcune sviste nel testo sono giustificabili visto che la traduzione fu assegnata all’improvviso e i tempi di traduzione sono stati molto brevi.

Essendo traduttore anch’io so bene che quando i tempi sono tirati, c’è ben poco da fare.