Archivio mensile:Agosto 2011

Renovation

Worldcon 2011: Renovation

RenovationParte oggi a Reno, in Nevada, e durerà fino a domenica la 69a edizione della convention mondiale di fantascienza.

Naturalmente diversi sono gli eventi relativi ad Heinlein, per cui se per caso siete presenti non perdetevi:

  • – Venerdì (sala D05), 14-17: Heinlein Society Annual General Membership Meeting;
  • – Venerdì (sala A15), 17:30-18: Reading (con Bill Patterson);
  • – Sabato (Hall 2 Autographs), 11-12: Autografi (con Bill Patterson);
  • – Sabato (sala A09), 12-13: What are Today’s Heinlein Juveniles? Con Katy Stauber, Steven Gould e A. C. Crispin;
  • – Sabato (sala KK1), 15-16: KaffeeKlatsch (con Bill Patterson);
  • – Sabato (Tuscany Ballroom), 20-22: Hugo Awards Ceremony (anche streaming live su internet; la biografia di RAH scritta da Bill Patterson è nominata);
  • – Domenica (sala A10), 13-14: The Continuing Impact of Robert A. Heinlein. Con Harry Turtledove, Bill Patterson, Jim Frenkel, Lee Martindale e Robert Buettner;
  • – Domenica (sala A02), 14-15: Fifty Years of Stranger in a Strange Land. Con Toni Weisskopf, Bill Patterson, Lawrence M. Schoen, Bradford Lyau e Lynn Gold.
  • Inoltre mercoledì 17 agosto ci sarà la tradizionale blood drive organizzata dalla Heinlein Society.

    E per finire c’è anche una piccola mostra con tre quadri appartenuti ad Heinlein, tra cui uno di Uhura di Star Trek.

    Ci sarà anche un banchetto dell’Heinlein Society per iscriversi e per omaggi. Non perdetevelo se ci andate!

Starman Jones - Urania collezione

Starman Jones in edicola

Starman Jones - Urania collezioneÈ uscito Urania Collezione #103 che ripropone dopo tanti anni Starman Jones, romanzo per ragazzi di Heinlein del 1953.

La quarta:

Quando il giovane Max Jones – lo starman del titolo – resta orfano del padre, decide di lasciare i monti Ozark e di studiare il manuale di astrogazione lasciato dallo zio. Poco dopo il volume scompare, elegantemente rubato dal vagabondo Sam Anderson. Ma Jones non è tipo da arrendersi e riuscirà a imbarcarsi comunque su un’astronave interstellare. Dopo aver memorizzato eideticamente le pagine del manuale (ha una prodigiosa memoria fotografica), Jones vivrà una serie di avventure che culmineranno sul pianeta dei centauri senzienti, un evidente omaggio al maestro di Heinlein, John W. Campbell, jr.

“È un classico romanzo di formazione, con un fiero simbolismo dal fascino universale.” Jack Williamson

Curiosamente l’ultima edizione italiana del romanzo era su Cosmo Oro… #103.

Apre il volume una breve presentazione del traduttore Antonio Bellomi (tratta da Galassia #111, prima edizione italiana del romanzo, e assente sul Cosmo Oro). Mentre in coda si trova la “solita” nota biografica di Lippi, con la bibliografia a cura di Ernesto Vegetti e Andrea Vaccaro (dove, come sempre, viene anche citato questo sito – grazie).

La traduzione sembra essere la stessa versione proposta nella prima edizione su Galassia, di Antonio Bellomi (l’edizione Cosmo Oro, pur presentando la stessa traduzione, aveva alcune modifiche).

The Heinlein Journal

The Heinlein Journal #21

The Heinlein Journal Il numero 21 dell’Heinlein Journal è uscito con estremo ritardo e questa segnalazione è persino in ritardo sull’uscita.

Il numero è uscito in ritardo perché Bill Patterson, l’editor, è stato naturalmente molto più occupato del solito con la suo biografia di RAH. E questa segnalazione arriva comunque in ritardo perché sono riuscito a mettere le mani sul numero solo ora.

La data “di facciata” del numero è (il centenario), mentre quella reale è Primavera 2007.

Ecco i contenuti (tradotti in italiano i titoli dei contenuti, la pubblicazione ovviamente è in inglese):

  • Lettere: L’editor: “Grazie per la pazienza”;
  • Lettere: Ron Harrison: “Il superuomo è tra noi”;
  • Lettere: David Wright, Sr: “Erratum”;
  • Lettere: Ed Wysocki: “RAW Deal”;
  • Patrick Shepherd: “Elementi della voce di Heinlein”;
  • Tim Morgan: “Una visita all’8777 di Lookout Mountain Avenue”;
  • David Wright Sr.: “Anarchia razionale: un’analisi del tema dato dal professor Bernando de la Paz in La Luna è una severa maestra, di Robert A. Heinlein”;
  • Robert Gorsch: “Heinlein e l’età d’oro della radio”;
  • Linnea Jackson: “Perché nessuna utopia?”
  • Herb Gilliland: “L’universo di Heinlein all’accademia navale”;
  • Christopher Bertucci: “Umanità marziana: ibridazione in Straniero in terra straniera di Robert A. Heinlein;
  • Bill Patterson: “Il mondo come mito (letterario)”;
  • Eric Picholle e Ugo Bellagamba: prefazione e capitolo 21 di Solutions Nonfaisantes (tradotti dal francese);
  • Assegnato il premio Heinlein;
  • Critica – Bill Patterson: “Firsts – The Book Collector’s Magazine”;

La pubblicazione, così come gli arretrati, può essere acquistata sul sito ufficiale a 13 dollari per numero.

Newsletter estate 2011 Heinlein Society

Newsletter Heinlein Society, estate 2011

Newsletter estate 2011 Heinlein SocietyCome all’incirca ogni sei mesi, l’>Heinlein Society ha inviato ai suoi iscritti la sua newsletter.

Pur essendo di dimensioni ridotte e di sole 20 pagine, la newsletter è letteralmente piena di informazioni interessanti sul mondo che circonda la società e Heinlein. Su questo numero troviamo:

– Uno sguardo alle donazioni di sangue;
– Come e perché “pay it forward”;
– La Heinlein Society alla Renovation (la convention mondiale di SF di quest’anno);
– Le statistiche del Nexusforum;
– Rapporto dalla biblioteca pubblica di Butler (paese natale di RAH);
– Pubblicità della Virginia Edition;
– Novità sui diritti cinematografici e sulle prossime ristampe di RAH.
– L’Heinlein Prize Trust;
– Michael Cassutt ricorda in un lungo articolo come ha conosciuto gli Heinlein;
– Heinlein l’inventore;
– L’assemblea annuale della società.

Per riceverla, in formato cartaceo o elettronico, basta iscriversi alla società. Molti dei vecchi numeri sono comunque disponibili online per tutti.

Starman Jones Cosmo Oro

Torna Starman Jones

Starman Jones Cosmo OroLeggiamo sul blog di Urania:

Nello stesso mese, ma in “Urania collezione”, ritroverete un grande maestro come Robert A. Heinlein. Starman Jones (1953) è uno dei suoi migliori romanzi “di formazione”, quelli di cui è protagonista un giovane che si forma, appunto, alla vita, allo spazio e all’avventura. Il protagonista, Max Jones, è poco più di un ragazzo quando il libro si apre: rimasto orfano di padre, decide di lasciare i monti Ozark e di studiare un manuale di astrogazione che apparteneva allo zio. Poco dopo il manuale scompare, rubato dal vagabondo Sam Anderson, ma Jones non è tipo da arrendersi e riuscirà a imbarcarsi comunque su un’astronave. Quello che segue è puro Heinlein degli Anni d’argento, compresa un’avventura nel mondo dei centauri che ci sembra un evidente omaggio al maestro John W. Campbell jr.

Il mese in questione è settembre ed è la prima volta che questo romanzo viene pubblicato da Mondadori. In precedenza era stato pubblicato su Galassia (1970), insieme a “I miei mondi” (1974) e nella collana “Cosmo Oro” (1989), con la copertina riproposta in questo post.

Un’ottima e dovuta ristampa che mancava dagli scaffali italiani da molti anni!